Ultrasuoni per il controllo del cuore

0

L’amore è questione di cuore, dicono, e in molti ne hanno indagato le profondità, dell’organo come del sentimento. Ad esempio il cardiologo Inge Edler e il fisico Hellmuth Hertz che non hanno vinto il Nobel, ma hanno cambiato la medicina.

amore Ultrasuoni per il controllo del cuore Amore Ultrasuoni Inge Edler e Helmuth Hertz

La Seconda guerra mondiale non era finita poi da molto e la tecnologia militare aveva avuto un notevole sviluppo quando il cardiologo svedese Inge Edler lesse un testo dedicato all’uso degli ultrasuoni per l’individuazione della presenza di sottomarini, anche a grandi distanze. Il Dottor Edler si chiese subito se questa tecnologia avrebbe potuto essere riadattata all’uomo per rilevare anomalie del cuore o dei grossi vasi e coinvolse nelle sue ricerche il giovane fisico Carl Hellmuth Hertz, figlio del premio nobel Gustav e nipote di quell’Heinrich che diede il cognome di famiglia all’unità di frequenza. Insieme cominciarono una sperimentazione che portò alla nascita dell’ecocardiografia, tecnica diagnostica non invasiva che si basa sull’emissione di ultrasuoni per riuscire a capire dimensioni, forma e movimento delle strutture cardiache. All’inizio fu un po’ un’avventura con macchinari presi in prestito il fine settimana da un’azienda del cantiere navale di Malmo e escursioni alla Siemens durante la luna di miele, ma alla fine si rivelò una delle innovazioni più importanti del Novecento.

amore Ultrasuoni per il controllo del cuore Amore Pericardial effusion

 

A cura di Centro Medico Sirio.

 

Share.

Leave A Reply