Uno

0


Pane e Poesia uno Uno Pane e Poesia

Uno, come tutte le volte che ho pianto.
Uno è l’azzurro del cielo, Uno il coraggio.
Uno, lo sguardo che scruta il presente
e ci trova i tuoi occhi.
Uno è benedizione, candore di corpi
inebriati d’amore.
Uno è il nome
Cantico delle creature.
Uno, la voce che incantò l’universo.
Uno è l’amore.
Uno l’indizio dell’eternità.
Uno, come le volte in cui accadono le cose;
una volta e per sempre.
Uno, venire al mondo.
Uno il dolore della madre.
Uno siamo io e te.
Costellazione e galassia
buco nero del tempo
dove tutto svanisce e io e te siamo immortali.
Uno; la sorte
Uno, il mistero.
Uno, la fiamma che incendia la Geenna.
Uno, la fine di tutte le cose.
Uno il principio.

Massimiliano Bardotti

Massimiliano Bardotti

è nato a Castelfiorentino nel 1976, dove vive. Poeta e performer è curatore per la regione Toscana della Collana Poetica Itinerante di Thauma edizioni. Nel febbraio 2011 con Thauma è uscito il suo libro Fra le Gambe della Sopravvivenza finalista a: Premio Mario Luzi, Arezzo Poesia Sergio Manetti, Premio città di Sassari, Premio letterario internazionale Sulle Orme di Ada Negri e Premio di poesia Annuario; terzo classificato al Premio Città della Spezia e vincitore del Premio città di Manfredonia Re Manfredi.
Massimiliano Bardotti
Articoli di Massimiliano Bardotti (mostra tutti)
Share.

Leave A Reply