Prospettive

0

Quando morirò sarà dimenticanza
non aver letto, prima di dormire
quelle parole di Tagore
che annunciano il risveglio.
Morirò di notte, addormentato.
Quella mattina mi sarei svegliato
col magone di chi ha mancato un appuntamento.
Sarebbe stato un giorno di troppo.
Si vive solamente all’ora esatta.
Il punto è: Da dove guardi? Cosa vedi?
Se domani non mi trovi cosa provi?
Pensami felice sull’altra riva del fiume.
Se non ti cambia prospettiva
non sei ancora pronto alla vita.

Massimiliano Bardotti

Massimiliano Bardotti

è nato a Castelfiorentino nel 1976, dove vive. Poeta e performer è curatore per la regione Toscana della Collana Poetica Itinerante di Thauma edizioni. Nel febbraio 2011 con Thauma è uscito il suo libro Fra le Gambe della Sopravvivenza finalista a: Premio Mario Luzi, Arezzo Poesia Sergio Manetti, Premio città di Sassari, Premio letterario internazionale Sulle Orme di Ada Negri e Premio di poesia Annuario; terzo classificato al Premio Città della Spezia e vincitore del Premio città di Manfredonia Re Manfredi.
Massimiliano Bardotti
Articoli di Massimiliano Bardotti (mostra tutti)
Share.

Leave A Reply