Esami

0

Mi chiedi se posso
se so, con la coda dell’occhio
registrare la traiettoria del tuo svanire
chiedi se conosco, se so,
la storia della caduta che c’aspetta
quando un giorno crolleremo
dighe frantumate dalla foga degli umani
devastati dagli eventi planetari.

Abbiamo un nome e un indirizzo
ma non abbiamo più dimora.
C’ha sfrattato il cielo, ci sfratterà la terra
e siamo orfani. Ma la forza va trovata,
la forza, di gettare lo sguardo oltre il veduto
di resistere alla tentazione
che fa di noi gli eroi di un mondo vuoto.

Accoglimi ti prego, fra le braccia tue di donna
fammi sprofondare nei tuoi occhi.
Diamoci in pasto l’uno all’altra
che ci sbrani il sacrificio.
Morire. Morire per te.
Morire per chiunque.

Massimiliano Bardotti

Massimiliano Bardotti

è nato a Castelfiorentino nel 1976, dove vive. Poeta e performer è curatore per la regione Toscana della Collana Poetica Itinerante di Thauma edizioni. Nel febbraio 2011 con Thauma è uscito il suo libro Fra le Gambe della Sopravvivenza finalista a: Premio Mario Luzi, Arezzo Poesia Sergio Manetti, Premio città di Sassari, Premio letterario internazionale Sulle Orme di Ada Negri e Premio di poesia Annuario; terzo classificato al Premio Città della Spezia e vincitore del Premio città di Manfredonia Re Manfredi.
Massimiliano Bardotti
Articoli di Massimiliano Bardotti (mostra tutti)
Share.

Leave A Reply