Capodanno

0

 

La prima alba dell’anno ha la luce del giorno primo,
quando tutta la creazione rispose alla parola.
Fiat.
E fu sera e fu mattina.
E noi generati da un amore traboccante
ancora facciamo propositi vecchi
per anni nuovi, sempre in bilico
fra l’essere e il non essere,
annoiati dall’esistere
perché non sappiamo vivere.
Sia fatta una nuova promessa:
Che l’occhio scorga ovunque bellezza.
Non passi un giorno mai senza essersi chinati,
fino a sentir con la fronte la terra,
per poterlo dire con certezza:
Della ricchezza ricevuta faccio offerta,
Signore.
Ecco qui, voglio nascere di nuovo
in questa nuova devozione,
arso vivo d’un amore che fu fiamma
quando incendiò l’ultimo abisso,
e ora è rogo nel mio petto
e brucia l’anno vecchio
perché viva l’anno nuovo.

Massimiliano Bardotti

Massimiliano Bardotti

è nato a Castelfiorentino nel 1976, dove vive. Poeta e performer è curatore per la regione Toscana della Collana Poetica Itinerante di Thauma edizioni. Nel febbraio 2011 con Thauma è uscito il suo libro Fra le Gambe della Sopravvivenza finalista a: Premio Mario Luzi, Arezzo Poesia Sergio Manetti, Premio città di Sassari, Premio letterario internazionale Sulle Orme di Ada Negri e Premio di poesia Annuario; terzo classificato al Premio Città della Spezia e vincitore del Premio città di Manfredonia Re Manfredi.
Massimiliano Bardotti
Articoli di Massimiliano Bardotti (mostra tutti)
Share.

Leave A Reply