Mantenere una promessa con i bambini li renderà adulti affidabili

0

Camilla: “Il primo tema di questa versione rinnovata dell’Empovaldo ci porta su sentieri che potrebbero rivelarsi tortuosi e accidentati.

Per questo, per cominciare, vorrei affidarmi al vocabolario.

Promessa: Dichiarazione con cui ci si impegna a compiere un dato atto o a tenere un dato comportamento; impegno”.

Serena: “Credo che queste definizioni manchino di qualcosa… credo che bisognerebbe aggiungere che fare una promessa implica la presenza di due o più persone: una che fa la promessa e una che la riceve”.

Camilla: “Mi piace! Stai dicendo che promettere è un atto che mette in relazione due persone, o forse meglio: che quest’azione avviene all’interno di una relazione”.

Serena: “Esatto! Una persona che si assume l’impegno di fare qualcosa e l’altra che si pone in un atteggiamento di fiducia incondizionata ed è proprio per questo che è di vitale importanza che l’adulto che fa una promessa poi sia in grado di mantenerla! Ricordiamoci che essere coerenti con i bambini tra ciò che promettiamo e ciò che facciamo significa seminare la possibilità di avere bambini sicuri nella relazione con noi e probabili futuri adulti affidabili”.

Camilla: “A quanti genitori sarà accaduto di fare una promessa al nostro bambino pur di farlo stare buono? Sicuramente a tutti… ma poi, quanti hanno mantenuto davvero la promessa?”.

Serena: “Può accadere che, durante un capriccio del nostro bimbo o in un momento in cui siamo particolarmente occupati, si ceda alla promessa di un qualcosa in cambio di un attimo di tranquillità”.

Camilla: “Ciò non vuol significare che siamo dei cattivi genitori. Basta però ricordarsi che fare una promessa è un atto di grande responsabilità nei confronti di grandi e piccini”.

Serena: “E poi… liberate la vostra fantasia! Fare promesse ad un bambino non significa solo promettergli un gioco da comprare o una caramella da mangiare. Lanciatevi in promesse avventurose… Ad un bambino che non vuole andare a scuola: “Ti prometto che all’uscita di scuola avrò in mano una mappa segreta per un posto magico dove andremo insieme”. Chissà dove vi porterà quella mappa”..

Ad un bambino che non vuole alzarsi da terra e fa i capricci: “Ti prometto che appena avrai finito di piangere ti racconterò di quando mamma ha provato a salire sulla luna”. E chissà che bella storia potrete raccontare per gonfiare il cuore di meraviglia al vostro bambino… E anche a voi!”.

Camilla: E voi? Avete fatto delle promesse ai vostri figli? Come le avete mantenute? Raccontateci le vostre esperienze in merito scrivendo a: redazione@empovaldo.it.

Serena Ademollo e Camilla Mucè

Serena Ademollo e Camilla Mucè

Mi chiamo Serena Ademollo, sono dottoressa in Scienze dell'Educazione e DanzaMovimentoTerapeuta. Lavoro come insegnante di sostegno in una scuola privata empolese. Inoltre insegno danza espressiva e porto avanti progetti di danzaterapia. Sono la responsabile didattica del progetto formativo Educ'Arte del quale esiste pagina FB. Infine sono docente di materie pedagogiche per l'agenzia formativa CO&SO di Empoli. Sono una mamma e da quando mi è capitata questa bella esperienza mi capita di divertirmi con la mia amica Camilla a fare conversazioni che uniscono il "serio-teorico" al tragicomico quotidiano. E' così che abbiamo pensato a questa rubrica. Di me: Mi piace tanto danzare e giocare con i bambini. Adoro il loro modo di muoversi e di parlare e a volte ritengo i loro discorsi più interessanti di qualunque altra conversazione. La disabilità e il disagio sono sempre stati i miei principali campi d'intervento e ho sempre creduto che i limiti possano trasformarsi in grandi risorse. Nelle mie formazioni cerco di seminare questo tipo di approccio lavorativo. Mi piace leggere e guardare film ma a volte mi manca il tempo per farlo. Mi piace mangiare cose sane accompagnate da buon vino. Credo nell'amicizia e nel senso profondo della parola Amore. Sono Camilla Mucè. Educatrice, pedagogista, consulente familiare e insegnante di massaggio infantile. Mi dedico all’accoglienza dei bambini e delle loro famiglie, sperimentando ogni giorno quanto il rispetto, l’accettazione incondizionata e la fiducia nelle altrui possibilità siano un potente strumento educativo. Lavoro come insegnante di massaggio al bambino, andando a sostenere la famiglia in quel momento così delicato che è la nascita di un figlio. Coltivo molti sogni, il più grande di tutti aprire una libreria per bambini. Nel frattempo mi diletto con Serena in questa rubrica per Empovaldo, in cui, in modo leggero e spesso ironico, trattiamo temi a noi molto cari, che riguardano i genitori, i bambini e l’educazione in generale!
Serena Ademollo e Camilla Mucè
Articoli di Serena Ademollo e Camilla Mucè (mostra tutti)
Share.

Leave A Reply