Invito al Viaggio

0

Azzurra Foto Articolo  Invito al Viaggio Azzurra Foto Articolo
Ad ogni scalino scendeva sempre più in profondità, nel cuore delle cose. Il buio era quasi assoluto. Sembrava di percorrere all’inverso quella montagna nera che aveva sognato, e che era fatta di alberi e rami e priva di qualsiasi altra vita. Invece di arrancare verso l’alto, si abbandonava alla gravità. Ad ogni scalino dimenticava qualcosa e qualcosa, in fondo, aspettava proprio lui. Non erano i ventri gonfi di catacombe né i corpi spogli delle persone che aveva amato. Non era il suo passato. Non erano i rimpianti, il sole ormai tramontato, e qualunque viscera che scorreva a dispetto del mondo normale.
Qualcosa, in fondo, gli era familiare. Di scalino in scalino era sempre più spoglio, nudo e leggero. Non ricordava più il motivo che lo aveva portato a quel viaggio, né se avesse mai avuto famiglia e amici; se essi si trovassero lassù, da qualche parte, ormai molto lontani da lui. Tutto scompariva.
L’oscurità non era immateriale. Rifletteva quella parte più nera degli occhi che ogni tanto gli si era formata, anche solo per pochi secondi. Vedeva ora in se stesso e in quella cavità lo stesso colore. Scendeva nel regno di sotto, nell’Atlantide della terra, per sempre viva e da sempre sepolta. Ciò che lui era lì, non avrebbe potuto essere altrove. Ciò che era perso, lo portava con sé.
Alla fine del mondo non c’erano fiumi né tesori. Una donna stava seduta in un angolo, a riprendere fiato. La verità di tutto era una poesia.

Azzurra Mangani

Azzurra Mangani

Come diceva Walt Whitman, anche io contengo moltitudini. Eccone alcune: empolese, archeologa, attivista, curiosa, scrittrice, figlia unica, viaggiatrice, solitaria. Ho fatto il drag king per un giorno e conosco qualche parola di geroglifico e di ittita. Un'ultima cosa da sapere su di me: mi piacciono moltissimo i gatti, in particolare quello di Pallas.
Azzurra Mangani
Articoli di Azzurra Mangani (mostra tutti)
Share.

Leave A Reply