Di vite e d’anarchia: Etienne Faure

0

Etienne Faure (23 agosto 1837 – 1 febbraio 1911)

Fu un membro della Comune di Saint-Etienne, militante anarchico e propagandista.
Di mestiere calzolaio, diresse lui lo sciopero dei calzolai nel 1868. Prese parte all’insurrezione parigina del 1871che diede vita alla Comune di Parigi. Era parte attiva del comitato insurrezionale che il 24 marzo si impadronì del municipio e fece arrestare le autorità. Visto che la Comune era stata proclamata anche a Lione, a Marsiglia, a Tolosa, a Saint-Étienne, a Limoges e a Narbona, quella di Parigi, unita alle altre libere Comuni della Francia , avrebbe discusso i punti fondamentali del patto che dovrà legarle al resto della nazione, dovendo rimanere assicurati i diritti e l’autonomia di ciascuna città.

L’idea era quella di una nazione di città federate, ognuna delle quali amministrata, senza alcuna ingerenza del governo centrale, da un’assemblea che si chiamerà municipale o comunale o Comune nella quale avrebbero operato le varie commissioni per le finanze, il lavoro, l’istruzione, l’ordine pubblico e così via, essendo tutti i membri del consiglio revocabili e dovendo rendere conto delle loro azioni ed essere completamente responsabili di fronte alla popolazione.

Etienne Faure ritratto da Alessandro Beccari Etienne Faure Di vite e d'anarchia: Etienne Faure Etienne

Ricercato dalle autorità militari riuscì a fuggire in Svizzera. Il 29 febbraio 1872 fu condannato in contumacia alla deportazione in un penitenziario. Nel 1880, beneficiando dell’amnistia, tornò in Francia e continuò il suo attivismo nel “Circolo dei Lavoratori“. La sua abitazione venne quindi utilizzata per le riunioni anarchiche e la diffusione della stampa libertaria. Il 21 novembre 1882, venne arrestato per “ricostituzione dell’Internazionale” e condannato il 13 marzo 1883 a Lione, a 2 anni di carcere e 5 anni di sorveglianza.
Dopo aver scontato la pena, ritornò a Saint-Etienne dove divenne un venditore ambulante e continuò a diffondere idee anarchiche, astensioniste e antimilitariste. Sarà di nuovo fatto oggetto delle attenzioni della polizia dopo gli attentati di Ravachol, e in seguito dalle “leggi scellerate”.

 

Alessandro Beccari

Alessandro Beccari

Vita bucolica con matita.
Alessandro Beccari
Articoli di Alessandro Beccari (mostra tutti)
Share.

Leave A Reply