Restaurato il Fiume della Pace. Anche il Vigno ci ha messo la sua arte

0

Il 13 aprile il Fiume della Pace della Pinetina della Doccia di Vinci torna a scorrere grazie a un restauro attento e partecipato da cittadini e istituzioni.

Per tutto il mese di marzo 2019 oltre 350 allievi dell’Istituto comprensivo di Vinci insieme ai loro insegnanti e in collaborazione con artisti, volontari, istituzioni e sponsor locali hanno lavorato al progetto di restauro, un’idea che viene da lontano. “Per circa tre anni i membri del Gruppo Buddista Soka Gakkai di Vinci – racconta Leonardo Paglianti, presidente del Comitato promotore – hanno desiderato e progettato il restauro di questo monumento, realizzato nel 2004 a seguito della mostra Costruttori di Pace con la collaborazione del Comune e della Scuola di Vinci. Negli anni seguenti purtroppo – prosegue Paglianti – il Fiume ha smesso di scorrere, le pietre colorate dai bambini sono rimaste sepolte da uno strato di terra e sporcizia. Poi nel settembre 2018 si è presentata l’opportunità di realizzare il restauro con la call del Comune per proposte di eventi e attività delle Associazioni e dei cittadini nell’ambito delle Celebrazioni Leonardiane 2019. Il progetto è stato selezionato ed approvato dal Comune e dall’Istituto Comprensivo di Vinci. L’idea prevedeva la partecipazione di un grande numero di alunni che portando un piccolo contributo personale costruissero un’opera d’arte collettiva, imparando così che ognuno di loro con un piccolo atto personale può contribuire insieme agli altri, nel rispetto delle singole competenze e delle diversità, alla costruzione della pace.”

pace Restaurato il Fiume della Pace. Anche il Vigno ci ha messo la sua arte Lavori in corso al Fiume della Pace Foto Alessio Vignozzi

Foto realizzata da Il Vigno

 

E così è stato perché “la Scuola di Vinci tramite la Dirigente Scolastica Daniela Mancini e le insegnanti – racconta ancora Paglianti – hanno sposato in pieno il progetto, accompagnando a partecipare oltre 350 alunni. I piccoli della primaria hanno colorato i sassi del “Fiume” con gli sgargianti colori della bandiera della pace su disegno della pittrice Flavia Catelani. I ragazzi e le ragazze delle medie hanno prodotto un centinaio di disegni di simboli di pace che Alessio Vignozzi ha trasformato in meravigliose piastrelle ceramiche.” Perché coinvolgere gli artisti? Leonardo Paglianti è convinto che “il linguaggio dell’arte è universale e ben si presta a veicolare il valore della pace. Alessio e Flavia hanno orientato il lavoro dei piccoli artisti con grande sensibilità e passione. Il risultato finale è emozionante e stupefacente.”

 

“Ho preso parte a questo progetto prima di tutto perché Vinci è la mia città e mi faceva molto piacere contribuire a renderla “un po’ più bella” – dice Alessio Vignozzi, alias Il Vigno – restaurando questo “monumento” che era un po’ trasandato e alla cui realizzazione aveva partecipato anche mia sorella che all’epoca era alle scuole medie. Ma soprattutto ho partecipato perché erano coinvolti i bambini – prosegue Il Vigno – e ho voluto esserci perché credo che in questi anni che stiamo vivendo ci sia più bisogno dei gesti che delle parole. Le parole volano via, mentre penso che per i bambini un gesto conti molto di più: andare lì, dipingere sul posto, vedere il lavoro finito, essere participi di un lavoro, di una comunità, è molto importante. E alla realizzazione di questo progetto hanno contribuito molte persone, ognuna con un atto concreto, con un lavoro: dai primi che hanno ripulito tutto, poi idraulici, muratori, elettricisti, e infine anche io che ho realizzato queste formelle tratte dai disegni bellissimi dei bambini. Mi preme sottolineare che la pace “non arriva” isolandosi, stando soli a non fare niente, a perdere tempo nei bar, a bighellonare – conclude il Vigno – per costruire la pace serve la partecipazione e serve insegnarla ai bambini anche attraverso gesti come questo.”

pace Restaurato il Fiume della Pace. Anche il Vigno ci ha messo la sua arte Il fiume della Pace a Vinci Foto Alessio Vignozzi

Foto realizzata da Il Vigno

Dopo l’inaugurazione in programma il 13 aprile alle 17.30, le iniziative “attorno al Fiume” proseguono con un incontro il 15 maggio alle 10 al Teatro di Vinci sul tema “Educare alla Pace: Leonardo Umanista” e con la mostra dei disegni dei ragazzi esposti alla Casa Natale di Leonardo fino al prossimo 25 aprile.

pace Restaurato il Fiume della Pace. Anche il Vigno ci ha messo la sua arte Logo dellAssociazione Alessio Vignozzi

Share.

Leave A Reply